Fioriere fai da te, idee creative e anti spreco

da | Apr 16, 2024 | riciclo creativo, Speciale: Zero Waste Life, vivere green | 0 commenti

Con l’arrivo della primavera scatta la voglia di piantare bulbi, creare talee, rinnovare l’orto e seminare il giardino per ottenere un’area green super rigogliosa. E quale soluzione migliore se non utilizzando le fioriere, magari realizzate personalmente riutilizzando oggetti e supporti.

Fantasia e voglia di creare, ecco gli ingredienti perfetti per rinnovare il giardino o il terrazzo ottenendo uno spazio amabile dove rilassarsi leggendo un libro, sorseggiando una bibita fresca oppure dove organizzare una cena con amici e familiari.

Le fioriere svolgono un ruolo importante, perché non solo accolgono fiori e piante, ma supportano gli arredi dedicati all’outdoor. Realizzarle personalmente è un’ottima idea anti-spreco, utile a evitare spese in particolare se si riciclano oggetti e prodotti in modo creativo. Un valido riuso che può garantire una nuova vita a tanti oggetti differenti, dal bancale al mobile passando per ciotole, barattoli fino ai pneumatici. Ecco qualche idea che potrà rendere più eclettico il vostro giardino.

Fioriere fai da te, perché è importante

Fioriera con pneumatici

Originali e creative, le fioriere preparate personalmente sono facili da realizzare e offrono innumerevoli vantaggi. A partire dalla reperibilità di materiali e dei supporti, che possiamo trovare facilmente tra le mura di casa, tutti perfetti per essere riciclati e trasformati. Inoltre è un’operazione che permette un valido risparmio, senza spese inutili e con la possibilità di conferire il proprio stile al prodotto finale. Creare una fioriera fai da te è un’operazione sostenibile e che fa bene all’ambiente, perché evita la produzione di rifiuti e permette di offrire una nuova chance di vita a oggetti di vario tipo. Ecco qualche soluzione divertente da copiare, e che possa ispirare, per realizzare fioriere davvero uniche.

Creare fioriere con i bancali

Facili da recuperare, magari al mercato, i bancali di legno si prestano a mille reinterpretazioni creative, e sono perfetti anche come fioriere. Li potete appendere al muro con le assi disposte in orizzontale, così da sfruttare gli spazi naturali. Oppure utilizzare come piano dove appoggiare vasi di riciclo, cachepot, barattoli trasformati in portafiori e molto alto. Non solo, perché il bancali di legno si possono scomporre e tagliare così da ottenere delle moderne fioriere fai da te ma anche panchette e mensole dove disporre tante piantine grasse. Perfetti sia al naturale che con una mano di pittura.

Fioriere con carriole e cassette

Casette della frutta e vecchie carriole si prestano a ospitare terriccio, fiori e sementi, l’ideale se si vuole creare una fioriera fai da te. Sono oggetti che si possono utilizzare al natura oppure ritrovare nuova freschezza con una mano di colore, meglio ancora se utilizzando pitture resistenti all’acqua. Basta disporre il terriccio direttamente all’interno delle carriole, oppure sistemare un rivestimento di plastica all’interno delle cassette e praticando qualche foto per drenare l’acqua. O semplicemente riporre i vasi dentro i supporti personalizzando le fioriere per ottenere un giardino colorato.

Creare fioriere con pneumatici

Pneumatici, sono super versatili come elementi di riuso per l’area del giardino, si possono colorare, appendere, sovrapporre, trasformare in tavolini e anche rivestire. Personalizzarli è la soluzione giusta, così da creare un angolo dedicato e super colorato per i vostri fiori.

Sedie che si trasformano in fioriere

Avete delle vecchie sedie abbandonate in cantina e non sapete cosa farne? Ecco la soluzione: trasformatele in delle simpatiche fioriere. Eliminate la seduta, specialmente se è di tessuto e rovinata, e incastratevi una bacinella forata alla base o un vaso in misura, magari fissandolo con dei chiodi. Dipingete il tutto con colori vivaci e pitture in grado di resistere alla pioggia, e poi disponete terriccio e fiori: l’effetto finale vi sorprenderà.

Mobili che diventano fioriere

Anche i vecchi mobili posso trasformarsi in ottime fioriere, ad esempio una cassettiera o un piccolo comodino possono ospitare vasi ma anche il terriccio con i fiori. Se non vi piace l’idea di doverli buttare via dipingeteli con colori vivaci, e poi disponete piante e vasi a vostro gusto. Magari completando il tutto con simpatici festoni e file di lucine, così da illuminare le serate estive.

Biciclette che diventano fioriere

Un tocco provenzale per il vostro giardino grazie al relooking di una vecchia bicicletta, che potrete ridipingere e trasformare in una romantica fioriera. Basta disporre qualche cassetta in legno sul sellino e sul portapacchi, e sfruttare il cesto anteriore, tutti pronti a ospitare terriccio e vasi pieni di piantine e fiori profumati.

Oggetti originali trasformati in fioriere

Fioriera con stivaletti

Se vi piace l’idea di riciclare articoli per trasformarli in fioriere, allora sappiate che quasi ogni oggetto può cambiare aspetto e ruolo. Che ne dite di una vecchia vasca, oppure dei maxi barattoli per pelati e conserve? Secchi di metallo, innaffiatoi, tazze e teiere, stivali di gomma, cassetti, valigie, ma anche pentole e vecchie poltrone: tutti supporti utilissimi che possono ospitare fiori e piantine.

Date libero sfogo alla vostra fantasia e potrete creare delle fioriere davvero uniche e originali, organizzando in modo creativo il vostro terrazzo o anche il giardino. Così creando veri e propri angoli dedicati, all’insegna di un valido e super creativo riuso.

Tag: fiori | how to

Post correlati