Olio di jojoba: tutte le proprietà dell’antirughe naturale

da | Apr 30, 2024 | cosmesi, vivere green | 0 commenti

L’olio di jojoba è conosciuto da tempi antichissimi per le sue inestimabili proprietà, utili soprattutto al benessere della pelle. Si tratta, infatti, di un rimedio naturale irrinunciabile per la bellezza: migliora la seboregolazione della cute, aiuta a rigenerare l’epidermide aumentando anche le concentrazioni di collagene e, fatto non meno importante, è anche un efficace antirughe. Come se non bastasse, le sue peculiarità sono utili anche per rinforzare le unghie e i capelli.

Ma da dove derivano queste caratteristiche uniche dell’olio di jojoba e, fatto non meno importante, quali sono i suoi principi attivi? Di seguito, tutte le informazioni utili.

Cos’è l’olio di jojoba

L’olio di jojoba si ottiene dalla lavorazione dei semi dell’omonima pianta, nota anche con il nome botanico di Simmondsia chinensis. Quest’ultima è nativa dell’America centrale e, in particolare, trova una grande diffusione in Messico e anche nella porzione più a Sud di alcuni stati USA, in particolare l’Arizona e la California.

La pianta si caratterizza per un’altezza di circa due metri, con un portamento cespuglioso e numerose ramificazioni legnose, sulle quali crescono delle foglie lucide, ovali e dall’elevata consistenza. L’arbusto produce dei grossi semi, sempre ovali e dalla superficie rugosa, dal quale si ricava una specifica cera. È proprio dalla lavorazione di quest’ultima che, tramite raffinazione, si ottiene il prezioso olio.

In forma liquida, l’olio di jojoba si presenta con un colore leggermente paglierino. Un elemento che permette di riconoscerne la qualità è la facilità di assorbimento sulla pelle: una volta massaggiato sulla cute, viene infatti subito assorbito, senza lasciare alcuna sensazione di unto. Ancora, i suoi impieghi sono unicamente topici: non viene infatti utilizzato a scopo alimentare, poiché poco digeribile.

Le proprietà dell’olio di jojoba

Olio di Jojoba, siero

Come già accennato in apertura, l’olio di jojoba è noto sin da tempi antichi per le sue proprietà utili alla pelle, ai capelli e alle unghie. Per capire da dove derivino queste uniche peculiarità, è inutile innanzitutto osservarne la sua composizione.

La composizione dell’olio di jojoba

L’olio di jojoba è innanzitutto ricchissimo di vitamina E, tanto da essere uno degli oli vegetali che ne contiene in maggiori quantità. Si tratta di un alleato irrinunciabile per la bellezza, poiché la vitamina E è la prima forma di contrasto all’azione dei radicali liberi, i primi responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Dopodiché, questo olio – sia in cera che raffinato – è al 97% composto da acidi grassi insaturi noti per le loro proprietà sulla pelle. Fra i più importanti, si elencano:

  • acido gadolenico;
  • acido oleico;
  • acido erucico.

Inoltre, contiene esteri cerosi, vitamine del gruppo B, minerali come rame e zinco e tocoferoli, anche quest’ultimi noti per le loro proprietà antiossidanti. Fatto non meno importante, la composizione dell’olio di jojoba ricorda chimicamente quella del sebo umano: è proprio questa la ragione che spiega perché questo rimedio naturale sia un validissimo seboregolatore.

I benefici dell’olio

Dopo aver appreso la composizione dell’olio di jojoba, utile è elencare i suoi benefici, molti dei quali anche confermati da diversi studi scientifici, condotti negli ultimi decenni. In particolare:

  • Attività antiossidante: come già accennato, l’olio di jojoba ha una forte attività antiossidante, quindi inibisce l’azione dei radicali liberi. Proprio per questa ragione, stimola il rinnovamento cellulare, favorisce la formazione naturale di collagene e acido ialuronico e rimpolpa la pelle;
  • Attività antibatterica: alcuni dei principi attivi contenuti nel rimedio naturale manifestano una blanda azione antibatterica, che può essere utile ad esempio nel trattamento dell’acne. Se a questo si aggiunge che l’uso regolare di olio di jojoba può regolare la produzione di sebo, è possibile ottenere in poche settimane una pelle più sana e priva di inestetismi;
  • Attività ristrutturante: applicato sui capelli o sulle unghie, l’olio di jojoba previene la desquamazione della cheratina, una delle principali ragioni alla base di problematiche come la rottura dell’unghie, i capelli spezzati e le doppie punte;
  • Attività protettiva: infine, l’olio di jojoba aiuta la pelle ad aumentare le sue difese naturali, contro l’azione degli agenti esterni dannosi, grazie sempre al suo buon apporto di vitamina E.

Gli usi più diffusi

Olio di jojoba per le rughe

Ma come si usa l’olio di jojoba? Come già spiegato, l’impiego di questo rimedio naturale è normalmente topico, poiché non si tratta di un olio particolarmente digeribile. Di norma è ben tollerato dalla pelle, anche per chi ha una cute molto sensibile, fatta eccezione per coloro che soffrono di allergie note ai sui principi attivi.

Di seguito, gli impieghi più comuni per questo alleato di bellezza:

  • Riduzione delle rughe: è sufficiente versare qualche goccia di olio di jojoba sui polpastrelli delle mani e massaggiare con movimenti circolari l’area affetta, ad esempio la fronte, fino a completo assorbimento. L’operazione può essere ripetuta quotidianamente o, ancora, al bisogno;
  • Regolazione del sebo: sul viso, si può applicare qualche goccia di olio di jojoba – sempre massaggiando fino a completo assorbimento – dopo la routine di pulizia quotidiana. In poche settimane, si potrebbe notare una riduzione di acne e punti neri;
  • Gestione della forfora: sempre utilizzato puro, l’olio di jojoba può essere massaggiato sullo scalpo prima dello shampoo, per favorire il distacco delle squame di forfora e favorire la seboregolazione della cute;
  • Capelli: si possono realizzare impacchi a base di quest’olio, da ripetere all’incirca una volta a settimana. È sufficiente versante una piccola qualità sul capo e, con l’aiuto di un pettine, stendere la soluzione per tutta la lunghezza del capello. Si lascia in applicazione per una decina di minuti e, dopodiché, si risciacqua con abbondante acqua;
  • Unghie: si può applicare quotidianamente qualche goccia di olio direttamente sulle unghie, aiutandosi ad esempio con un cotton fioc oppure un batuffolo di cotone;
  • Smagliature e cicatrici: questo rimedio naturale può essere utile per ridurre la visibilità di cicatrici e smagliature, sebbene non si tratti di un ritrovato miracoloso. Si applica sempre l’olio puro sulla pelle e si massaggia con movimenti circolari, fino a pieno assorbimento.

È utile ricordare che gli estratti dalla pianta di jojoba sono spesso alla base di moltissimi prodotti cosmetici ecobio, una soluzione certamente pratica per chi non volesse, o non avesse tempo, di ricorrere all’olio puro.

Post correlati