Zanzare, che incubo! Tienile lontane con questi rimedi naturali

da | Lug 25, 2023 | casa, estate, vivere green | 0 commenti

Estate: stagione di mare, sole, vacanze e… zanzare! Questi piccoli insetti, notoriamente fastidiosi, sono fonte di frustrazione per l’umanità fin dalla notte dei tempi. Non di rado, facciamo difficoltà a difenderci dai loro assalti nell’afa estiva. La buona notizia, ad ogni modo, è che esistono rimedi naturali contro le zanzare i quali non ci obbligano a ricorrere a sostanze chimiche nocive per l’ambiente.

La tecnologia chimica ha dato vita a numerosi repellenti e prodotti mirati a tenere queste specie lontane dalla nostra pelle – e dal nostro sangue – ma molti di essi non tengono in considerazione l’impatto ambientale. Numerosi aerosol e unguenti che possiamo trovare sugli scaffali, infatti, non sono amici dell’ambiente. Leggiamo sempre bene le etichette: i rimedi naturali contro le zanzare fanno bene sia a noi, sia al Pianeta.

Biologia della zanzara

Le zanzare non sono certo in cima alla lista degli animali che preferiamo. Eppure, dobbiamo ammettere, le conosciamo ben poco. Vediamo qualche cenno biologico relativo alla vita di questi insetti.

Queste creature appartengono all’ordine dei ditteri e, nello specifico, alla famiglia dei culicidi. Esistono diverse specie di zanzare in tutto il mondo. Le più comuni sono le femmine delle specie Aedes, Culex e Anopheles. Solo la femmina si nutre di sangue, poiché il maschio si ciba di sostanze vegetali. Le zanzare hanno un ciclo di vita che comprende quattro fasi: uovo, larva, pupa e adulto. Esse depongono le uova in acqua o le adagiano su superfici umide quali stagni, pozzanghere o contenitori colmi d’acqua. Questo elemento è fondamentale: le larve fuoriuscite dalle uova si nutrono di microorganismi presenti nell’acqua.

Al termine di questa fase ve n’è un’altra intermedia tra uovo e zanzara ronzante: l’insetto termina il suo sviluppo sotto forma di pupa e, infine, si trasforma in adulto.

A distanza di sicurezza: rimedi naturali contro le zanzare

Proteggersi utilizzando rimedi naturali contro le zanzare, in modo sostenibile, è possibile. Esistono strumenti che ci consentono di farlo: zanzariere ecologiche, piante repellenti, olii essenziali e pratiche di prevenzione amiche dell’ambiente ci consentono di ridurre l’incidenza dell’insetto senza compromettere l’ambiente.

Zanzariere per proteggerti

Le zanzariere rappresentano un modo efficace ed ecologico per proteggere i tuoi interni da questi fastidiosi insetti. Installale sulle tue finestre e porte per tenere fisicamente le zanzare oltre la tua soglia, senza sacrificare il naturale ricircolo dell’aria, indispensabile per la salubrità dei tuoi spazi. Scegliendole realizzate con materiali puliti ed eco-compatibili resterai protetto, o protetta, e non impatterai sull’ambiente. Tra i rimedi naturali contro le zanzare, la zanzariera occupa il primo posto; si tratta di una soluzione infallibile, la quale si pone come barriera concreta atta a impedire, senza alcun margine d’errore, l’accesso agli insetti. Non è però certo l’unica possibilità.

Piante repellenti

Alcune piante aromatiche tengono naturalmente lontane le zanzare. Menta, basilico, lavanda, citronella e cedrina, gerani o catambra sono esempi di piante che emettono odori sgraditi per questi insetti, i quali saranno tenuti a distanza grazie a rimedi totalmente naturali.

Posiziona queste piante sul balcone, o in giardino, e creerai in questa maniera una barriera organica contro gli insetti. Si tratta di una soluzione intelligente per non rinunciare a godere degli spazi aperti nelle ore serali e notturne, tendenzialmente favorite dalle zanzare, né rassegnarsi a venire presi d’assalto.

Olii essenziali

Gli olii essenziali sono eccellenti rimedi naturali contro le zanzare. Unguenti alle fragranze di lavanda, limone, tea tree – che nulla ha a che vedere con la Camellia Sinensis, la pianta del té, in quanto si tratta di una specie australiana, originaria del Nuovo Galles del Sud – citronella, menta piperita, eucalipto e geranio possono sia venire applicati sulla pelle, sia essere diffusi nell’ambiente. Sono strumenti incredibilmente efficaci per tenere lontani gli insetti.

Perché l’effetto sia più potente e la durata prolungata, è bene utilizzare olii essenziali di buona qualità. Gli unguenti vanno adeguatamente diluiti prima dell’uso. Queste sostanze non vanno applicate in concentrazioni elevate, bensì occorre diluirle prima di spalmarle sulla pelle. Per farlo si aggiunge una o più gocce di lubrificante essenziale a un vettore (normalmente olio di jojoba o mandorle) e poi si procede alla sua distribuzione sull’epidermide. In questo modo, oltre ad aiutare l’assorbimento, si potrà coprire una superficie più ampia.

Rimedi naturali contro le zanzare comodamente reperibili in casa

Esistono inoltre rimedi ancor più alla portata di tutti per tenere lontane le zanzare: limone, aceto e caffè. Chiunque di noi dispone di questi materiali in casa ma, probabilmente, ben pochi sono a conoscenza del fatto che simili prodotti tengano lontani questi insetti.

Le zanzare detestano il caffè: in polvere o chicchi che sia, non lo tollerano e faticano a stargli vicino. Prova a bruciare della polvere di caffè e si manterranno lontane dalla zona. Puoi anche piantare i fondi del caffè in giardino o nei vasi in balcone per ottenere un effetto concreto: quello di distruggere le larve prima che avanzino di stato.

Similmente, tali fastidiosi insetti non amano il profumo del limone. Tantomeno quello dell’aceto. Questi due odori intensi sono pressoché infallibili contro le zanzare, tanto da essere utilizzati in numerose soluzioni industriali come candele e ceri. Per una soluzione totalmente fatta in casa, puoi tagliare qualche fettina di limone, bagnarla con aceto e posizionarla in vasi o su davanzali. In alternativa, crea una miscela a base di questi due ingredienti e spruzzala nell’ambiente. Le zanzare ti disturberanno molto meno.

Prevenzione: il più importante tra i rimedi naturali contro le zanzare

Ai rimedi naturali contro le zanzare già elencati dobbiamo aggiungerne un altro: la prevenzione. Essa è fondamentale per ridurre la presenza degli insetti all’interno della tua abitazione.

Il ristagno d’acqua in elementi esterni come stagni e sottovasi va evitato, perché tali luoghi sono l’ideale per l’incubazione delle uova di zanzara. Ciò vale naturalmente anche per le grondaie, le quali vanno mantenute pulite e prive di sacche d’acqua stagnante; anche questi canali di scolo sono infatti siti di riproduzione privilegiati per queste specie di insetti. Com’è noto, prevenire è meglio che curare. I rimedi naturali contro le zanzare che abbiamo elencato sono potenti armi di difesa, se però riesci ad arginare la questione alla radice, tenendo le seccanti creature fuori dalla proprietà, non avrai necessità di ricorrere a queste contromisure.

Post correlati