Alimentazione e febbre: scopri come nutrirsi correttamente durante l’influenza

da | Gen 4, 2024 | alimentazione, vivere green | 0 commenti

Con l’arrivo del freddo, è inevitabile che i malanni stagionali facciano la loro comparsa. Febbre, mal di gola e raffreddore diventano fastidiosi ospiti e mettono a dura prova il nostro sistema immunitario. Sapere cosa mangiare con la febbre ci aiuta a recuperare più in fretta e sostenere il nostro organismo nell’affrontare l’infezione.

Assumere cibi ricchi di nutrienti come vitamine e minerali ci aiuta a potenziare il sistema immunitario ed è altrettanto fondamentale assicurarsi di idratarsi a sufficienza.

Scopriamo allora in questa breve guida cosa dovresti mangiare con la febbre e quali cibi invece sono assolutamente da evitare.

Perché ci viene la febbre

Ma perché ci viene la febbre? La febbre è la risposta del nostro organismo di fronte a una minaccia.

Quando il nostro sistema immunitario individua un’infezione, rilascia sostanze chimiche che comunicano al cervello di aumentare la temperatura corporea. Questo innalzamento è strategico: molte malattie patogene non riescono a svilupparsi a temperature più elevate. La febbre stimola anche la produzione di cellule immunitarie e accelera le reazioni chimiche necessarie per combattere l’infezione.

In questo modo, la febbre non è solo un sintomo, ma un sofisticato meccanismo difensivo del nostro organismo, che dimostra ancora una volta quanto sia incredibilmente adattabile e pronto a proteggerci di fronte alle sfide della malattia.

L’importanza di un’alimentazione adeguata

Durante un episodio di febbre, il nostro organismo mette in atto un complesso processo di difesa contro le infezioni. L’alimentazione assume così un ruolo cruciale nel determinare il nostro livello di resistenza e la velocità di recupero.

Le calorie consumate durante la febbre vengono utilizzate in modo più efficiente per sostenere il sistema immunitario. L’aumento della temperatura corporea può accelerare il metabolismo, rendendo essenziale reintegrare gli elementi nutritivi. Così proteine, vitamine e minerali diventano veri e propri alleati nella lotta contro l’infezione, perché contribuiscono al ripristino delle funzioni fisiologiche compromesse.

Le proteine, ad esempio, sono fondamentali per la produzione di anticorpi e per la riparazione dei tessuti danneggiati. Introdurre alimenti ricchi di proteine durante la febbre può favorire il mantenimento della massa muscolare, promuovendo una più rapida guarigione. Anche le vitamine C e D, insieme a minerali come lo zinco, svolgono un ruolo chiave nel rafforzare il sistema immunitario, proteggendo il corpo dalle infezioni.

È importante sottolineare che, durante la febbre, l’appetito può diminuire, ma mantenere una corretta alimentazione è essenziale perché il nostro corpo ha bisogno di risorse extra per combattere l’infezione e fornire nutrienti adeguati ci aiuta a mantenere la forza e l’energia necessarie per superare questo periodo.

Consigli pratici per alimentarsi correttamente durante la febbre

Nutrirsi correttamente durante la febbre è essenziale per sostenere il corpo nella lotta contro l’infezione: per rendere il processo di guarigione più veloce è utile anche conoscere alcuni consigli pratici:

  1. Fai pasti leggeri e frequenti: opta per pasti leggeri e frequenti per non sovraccaricare il sistema digestivo.
  2. Evita cibi pesanti: alimenti pesanti possono causare stanchezza e appesantire il corpo, meglio evitarli durante la febbre.
  3. Cibi facili da digerire: scegli cibi facilmente digeribili come riso, pollo e verdure cotte per alleviare lo stress sul sistema digestivo.
  4. Non dimenticare l’idratazione

Cosa dovresti mangiare quando hai la febbre

Per combattere l’infezione in modo efficace, alleviare i sintomi della febbre e accelerare il processo di guarigione, scopriamo quali sono i cibi consigliati.

I brodi vegetali in primis sono ricchi di sostanze nutritive facilmente assimilabili e contribuiscono a mantenere l’idratazione. Il classico brodo di pollo contiene invece vitamina B e sali minerali. Questi piatti sono piuttosto leggeri e poco conditi, quindi facilmente tollerabili anche in caso di nausea o fastidi allo stomaco.

Anche le tisane a base di erbe possono essere utili in caso di malanni di stagione: aiutano a lenire la gola irritata e fornire idratazione aggiuntiva. Camomilla e menta, ad esempio, hanno proprietà rilassanti.

Opta per frutta e verdura ricche di vitamine e antiossidanti, come agrumi, fragole, spinaci e broccoli: ti aiuteranno a sostenere il sistema immunitario.

Scegliere il pesce invece della carne ti permetterà di assumere omega 3, validissimo alleato per contrastare il virus influenzale.

Assicurati infine di mantenere un buon livello di idratazione con acqua, tisane e succhi di frutta diluiti per favorire l’eliminazione delle tossine.

Quali cibi dovresti evitare

Altrettanto importante per accelerare la guarigione è conoscere quali sono i cibi da evitare quando hai la febbre

I cibi piccanti, ad esempio, possono irritare ulteriormente la gola e aumentare il disagio durante la febbre, mentre gli alimenti fritti possono essere difficili da digerire e rallentare il processo di guarigione.

Evita anche i cibi contenenti zuccheri raffinati, poiché possono compromettere la funzione del sistema immunitario, e le bevande gassate che possono causare gonfiore e disagio.

Tag: salute

Post correlati