Fondi di caffè: 5 idee green per riciclarli

da | Giu 9, 2023 | casa, riciclo creativo, Speciale: Zero Waste Life, vivere green | 0 commenti

Bere il caffè è una delle abitudini quotidiane più diffuse della nostra cultura, tanto che in media ogni italiano beve circa 4-5 tazzine di caffè al giorno. Purtroppo, questa passione smisurata si traduce in diversi milioni di tonnellate di fondi di caffè che ogni anno finiscono in discarica.

La triste notizia è che l’incremento del consumo di caffè a livello globale sta portando al conseguente aumento degli scarti che in fase di smaltimento consumano enormi quantità di ossigeno. Molti di noi non sanno, però, che i rifiuti organici possono svolgere un ruolo importantissimo nella transizione verso un’economia circolare. 

Per far sì che questo tipo di rifiuto non arrivi in discarica, è possibile utilizzarlo in tanti modi così da fare del bene all’ambiente e al portafoglio. Dopo aver sorseggiato un caffè dal gusto deciso, possiamo riutilizzare i fondi di caffè in casa, in giardino ma anche come trattamento di bellezza per corpo e capelli.

Ecco 5 modi per riciclare, evitare di produrre rifiuti e risparmiare sull’acquisto di alcuni prodotti che utilizziamo giornalmente.

Fondi di caffè come deodorante per ambienti

Grazie alle sue caratteristiche aromatiche, il caffè viene frequentemente utilizzato in ambienti chiusi per eliminare l’odore di umidità, negli armadi o nei frigoriferi per camuffare i cattivi odori. 

I deodoranti per ambienti sono prodotti utilizzati per creare un odore piacevole all’interno degli ambienti in cui viviamo, ma a nascondersi dietro quei piacevoli profumi ci sono sostanze chimiche tossiche che possono essere dannose per la salute dell’uomo.

Deodorare gli ambienti chiusi con i fondi di caffè dovrebbe invece diventare una sana e semplice abitudine: aggiungendo il fondo del caffè in una bottiglia contenente mezzo litro di acqua si può creare una soluzione liquida eco friendly da utilizzare per catturare cattivi odori negli armadi o nel frigo.

Fondi di caffè per scrub

Il fondo del caffè può essere un ottimo alleato di bellezza. Quante volte vi sarà capitato di acquistare creme scrub per viso e corpo che contengono microgranuli esfolianti? Non a caso, i microgranuli presenti in creme e prodotti di bellezza contribuiscono all’inquinamento da microplastiche visto le loro piccolissime dimensioni.

Ebbene, il caffè si rivela come un’alternativa ecologica ed economica per avere la pelle luminosa e idratata. Per creare un esfoliante completamente naturale si può infatti mischiare una piccola quantità di fondo di caffè in una comune crema, amalgamando bene il tutto prima dell’applicazione su viso o corpo. 

Fondi di caffè per orto e piante 

Grazie alle sue sostanze nutritive, il caffè può essere utilizzato come concime per le piante che necessitano di un terreno acido o leggermente acido. Eliminare dal carrello fertilizzanti per azalee, camelie, ortensie o magnolie del vostro giardino è sicuramente una buona azione per salvaguardare l’ambiente. È importante non dimenticare che i fertilizzanti chimici contribuiscono all’inquinamento ambientale e delle falde acquifere dato che le sostanze in esso contenute penetrano nel suolo.  

Dite, dunque, addio ai prodotti chimici e iniziate a creare un concime liquido per le piante, o per il vostro orto, aggiungendo due tazze di fondi di caffè in mezzo litro di acqua. Lasciandolo riposare per almeno un giorno, si otterrà una materia prima ecologica e a costo zero da spargere intorno alle piante per farle crescere in modo rigoglioso. 

Fondi di caffè come pesticida naturale 

Chi ha un giardino o un piccolo orto sa che formiche e lumache rappresentano un problema, nonostante possano sembrare animaletti innocui. Oltre ad essere un ottimo nutrimento per le piante, il fondo del caffè può essere utilizzato per allontanare questi fastidiosi animaletti dal giardino semplicemente spargendo una piccola quantità di polvere di caffè intorno alla pianta o ai semi appena piantati.

Tenere formiche e lumache lontane da orto e giardino non sarà più un problema: i classici prodotti chimici oltre a inquinare, infatti, causano la morte di questi piccoli animali che, seppur fastidiosi, sono parte dell’ecosistema. Inoltre, se si hanno piante in vaso sui balconi, si può distribuire il fondo del caffè ancora umido nei sottovasi delle piante. Ricordate che l’obiettivo è di allontanare animaletti e insetti dal giardino, non di ucciderli.

Fondi di caffè come trattamento di bellezza per capelli 

Oltre ad alcuni aspetti legati alla salute dei capelli, il caffè può rivelarsi un utile alleato per migliorarne il look. Utilizzandolo sulle chiome scure, il caffè può contribuire a intensificarne il colore e ad aumentare la luminosità: con soli pochi ingredienti è infatti possibile preparare trattamenti per rinforzare i capelli, ravvivare il colore o per idratarli in modo completamente naturale. 

I fondi di caffè, se combinati con olio di argan o olio di avocado, possono ravvivare e rendere più setosi i capelli sfibrati e secchi. Basta unire una piccola quantità di olio (a scelta tra i due) ad un cucchiaio di fondi di caffè e a un cucchiaio di balsamo per creare un composto consistente da lasciare in posa sui capelli 15/20 minuti.

Post correlati