Investimenti ESG: perché sceglierli

da | Feb 21, 2023 | ambiente, climate change | 0 commenti

Gli investimenti ESG rispondono non solo ai classici parametri legati all’economia e alla finanza, ma anche a una serie di standard che garantiscono un impatto positivo sull’ambiente e sulla società: la scelta dei fondi sostenibili ricade dunque su aziende considerate socialmente responsabili. In questo quadro, hanno anche una valenza fondamentale i consumatori, che, prestando maggiore attenzione rispetto al passato verso la sostenibilità ambientale e verso una società più equa e giusta, tendono a scegliere aziende che rispecchiano gli standard ESG. La fiducia dei consumatori (e quindi l’orientamento del mercato) si posiziona a favore di tutti quei brand e imprese che rendono centrali nel loro operato l’ambiente, una buona gestione interna e il rispetto dei lavoratori. In quest’ottica, il concetto di investimento ESG assume un’importanza cruciale.

Perché incoraggiare investimenti ESG?

Un investimento sostenibile e responsabile sceglie strategie a lungo termine che coniughino l’analisi finanziaria con quella ESG, progetti aziendali che mettano sullo stesso piano il risultato (il rendimento economico) con i mezzi impiegati per ottenerlo (tra gli altri, appunto, anche i criteri ESG). Questo tipo di gestione viene premiata sia dai consumatori che dagli investitori, soprattutto per il crescente interesse verso ambiente, società e buona governance.

Gli investimenti dunque si proiettano sempre di più verso aziende che adottano strategie di business sostenibili e che si servono di agenzie di rating, oltre a dichiarare esplicitamente analisi e dati interni. Nella scelta delle aziende su cui puntare, gli investitori escludono per esempio società che trattano prodotti come tabacco, armi, pornografia, alcol, petrolio, elementi nettamente in contrasto con gli obiettivi di tutela di ambiente e società. 

I fattori che influenzano gli investimenti

I fattori che influenzano nella scelta verso investimenti ESG sono diversi. Vediamone alcuni:

  • una crescente consapevolezza verso la situazione climatica, il danneggiamento dell’ambiente e degli ecosistemi e la necessità di trovare nuovi modelli di consumo, più ecocompatibili e sostenibili.
  • La necessità di prediligere una gestione più consapevole delle risorse a disposizione e meno propensa allo spreco: questo ha un duplice beneficio, da una parte per l’ambiente dall’altra per l’economia aziendale.
  • I consumatori sono consci del loro potere: possono orientare il mercato verso una certa direzione, prediligendo prodotti e servizi che comunicano un serio impegno sociale e ambientale. L’azienda che sa cogliere questa esigenza e metterla in pratica, crea un’immagine e un’identità precisa e vincente.  

Questo tipo di strategia è ovviamente ancora in costruzione: gli investimenti e le attività devono essere vantaggiosi per l’ambiente, la società e una buona gestione interna, ma allo stesso tempo devono valorizzare il prodotto, che deve essere poi apprezzato anche dai clienti. Una comunicazione efficace e attenta può favorire questa strategia e portare profitto all’azienda, oltre che portare benefici a società e ambiente.

Tag:

Post correlati