loader image

Agricoltura e Permacultura

Riuso e vertical farm

Riuso e vertical farm

Avete presente Luca? Come Luca chi? Il protagonista del nuovo “italianissimo” film d’animazione della nota casa di produzione americana. Un mostriciattolo marino, che fa il pastore di pesci al largo della costa ligure delle Cinque Terre, dove vive in un bucolico...

Coltivare la città

Coltivare la città

“Km 0” è ormai un mantra. E meno male, perché accorciare le distanze tra i luoghi in cui il cibo viene prodotto e quelli in cui viene consumato avvantaggia tutti. Rispetto al tributo settimanale obbligatorio alla grande distribuzione organizzata, fare acquisti in un...

Cosa si può produrre in vertical farm

Cosa si può produrre in vertical farm

Quando si parla di vertical farm, una delle domande più frequenti è cosa si può coltivare al loro interno. La risposta a questa domanda è abbastanza semplice: quasi tutto. Infatti, con le tecniche di coltivazione fuori suolo si possono produrre tutte le principali...

L’autoproduzione e il giardino ecologico

L’autoproduzione e il giardino ecologico

Come sostiene Grazia Cacciola[1], autoprodurre è il vero atto rivoluzionario in un mondo che considera l’essere umano solo un compratore. La separazione netta fra produzione e consumo ci obbliga a uscire di casa per andare al lavoro, dove guadagniamo i soldi con cui...

Cos’è l’acquaponica?

Cos’è l’acquaponica?

L’acquaponica è la combinazione dell’acquacoltura di ricircolo e della coltivazione idroponica. I sistemi acquaponici sono degli allevamenti ittici a ciclo chiuso che integrano al loro interno la produzione idroponica di specie vegetali. Questi sistemi sono concepiti...

Nutrire otto miliardi di persone

Nutrire otto miliardi di persone

Una guerra nel nostro continente risveglia il timore atavico di privazioni, carestie, fame. Non fanno lo stesso effetto le decine di conflitti sanguinosi in atto altrove, o i foschi scenari di cambiamento climatico e collasso della biodiversità previsti dagli...

Nascita di una nuova scienza

Nascita di una nuova scienza

Le tecniche di coltivazione fuori suolo hanno origini che si perdono nella notte dei tempi. Tuttavia, la nascita dell’idroponica come scienza si fa coincidere con gli esperimenti effettuati da Boyle e da Woodward nella seconda metà del XVII secolo. Il primo, notò che...

Il caro-bollette e la permacultura

Il caro-bollette e la permacultura

Un nuovo spettro si aggira per i nostri pensieri. Ha scalzato il virus dalla ribalta mediatica, dall’agenda dei politici, dalle inquietudini dei “consumatori”. Ma che c’entra l’aumento delle bollette con la permacultura? C’entra, ovviamente. La natura e la vita sulla...

C’era una volta un re…

C’era una volta un re…

Un giorno, il re Nabucodonosor, signore della “Terra tra i due Fiumi”, vedendo la sua amata Amitis osservare le montagne all’orizzonte triste e malinconica, le domandò cosa avesse. “Ho nostalgia della mia terra” – rispose la regina. Ella, infatti, proveniva dai verdi...

Chi può permettersi una vertical farm?

Chi può permettersi una vertical farm?

Diciamolo chiaramente. Realizzare una vertical farm non è economico. Come abbiamo già detto, una vertical farm è un edificio in cui si coltivano ortaggi, erbe aromatiche e/o piante officinali all’interno di un ambiente in cui vengono controllati artificialmente tutti...

36,4 MILIARDI DI TONNELLATE LE EMISSIONI DI CARBONIO NEL 2021

Questo è il dato che emerge dal report del Global Carbon Project, diffuso in occasione della Cop26, a Glasgow, a inizio novembre 2021. Se durante la pandemia c’era stata una riduzione, le emissioni globali di carbonio ora tornano ai livelli pre-Covid, con Cina e India che riconfermano il ruolo di principali produttori. Al di sotto dei livelli del 2019, invece, restano le emissioni da consumo del petrolio.  

(fonte: Adnkronos)

40.000 SPECIE IN VIA DI ESTINZIONE

Questo dato emerge da specifiche ricerche condotte dall’IUCN (l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) che ciclicamente compila la cosiddetta “lista rossa”, strumento fondamentale per monitorare lo stato di conservazione delle specie animali e vegetali del nostro Pianeta. Alla lista, si è aggiunto di recente il drago di Komodo, il cui habitat è fortemente minacciato dall’innalzamento del mare dovuto al riscaldamento globale.

(fonte: IUCN red list)

931 MILIONI DI TONNELLATE DI CIBO BUTTATE NELLA SPAZZATURA OGNI ANNO

Il Food Waste Index Report 2021 del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (Unep) evidenzia che, nel corso del 2019, è stato sprecato il 17% del cibo disponibile al consumo: 121 kg di cibo a testa ogni anno, di cui 74 kg ricollegabili a usi domestici (l’11% degli scarti, infatti, proviene dalle famiglie). L’impatto sociale, ma anche ambientale è enorme: si stima che l’8-10% delle emissioni globali di gas serra sono associate al cibo che non viene consumato.

(fonte: Ansa)

187 EVENTI ATMOSFERICI ESTREMI IN ITALIA NEL 2021

Nel corso di quest’ultimo anno, in Italia, sono stati registrati ben 187 eventi atmosferici (tra caldo record, alluvioni, trombe d’aria, esondazioni) che hanno causato ingenti danni ai territori e provocato delle vittime. A subire maggiormente le conseguenze del cambiamento climatico sono state Sicilia, Lombardia, Lazio, Campania, Veneto e Sardegna. A tirare le fila, è stato l'Osservatorio CittàClima di Legambiente che ha esortato il Governo a tracciare un piano nazionale di adattamento climatico.

(fonte: Osservatorio CittàClima, Legambiente)

10 MILIONI DI TONNELLATE DI PLASTICA NELL'OCEANO OGNI ANNO

Questa enorme quantità di plastica deriva da scarti industriali e rifiuti delle spedizioni, ma anche dall’immondizia che lasciamo sulle spiagge o che consumiamo nelle nostre case. I rifiuti grandi e visibili, come bottiglie e sacchetti, rappresentano solo l’1% del totale che finisce in acqua. Il 99% è invece rappresentato da microplastiche, ovvero frammenti che non superano lo spessore di 1 mm e che, raggiungendo le profondità marine, entrano nella catena alimentare.

(fonte: National Oceanography Centre)