Quale sangue preferiscono le zanzare. Ecco spiegato perché pungono sempre te!

da | Ago 16, 2023 | estate, vivere green | 0 commenti

Le lunghe sere d’estate sono fatte per stare fuori fino a tardi, a ritmi scanditi da aperitivi, gelati, drink e notti brave. Tuttavia, c’è qualcuno pronto a gustare la festa. Di chi stiamo parlando? Ma ovviamente di loro: le zanzare, le acerrime nemiche delle nostre serate estive.

Le piacevoli sere d’estate vengono spesso, e (mal)volentieri, rovinate da queste compagne non invitate. Senza poi dimenticare che, spesso, rendono anche le notti insonni.

Insomma, le zanzare sono una gran tortura.

Tuttavia, sicuramente anche tu, in costante guerra con le zanzare e sempre alle prese con pomfi rossi e prurito, avrai notato che, invece, ci sono persone che le zanzare proprio le snobbano. Con una punta di invidia, ti sarai di certo chiesto anche il motivo. Come mai le odiose si accaniscono solo contro determinati soggetti ed altri neppure li considerano?

È un fattore di sangue. Ci sono infatti determinati gruppi sanguigni maggiormente apprezzati dalle zanzare. Ma non solo, ci sono anche molti altri fattori che le attirano. Ebbene sì, anche loro hanno i loro gusti e preferenze!

Analizziamo la questione nel dettaglio. 

Quali sono le zanzare che pungono

Anzitutto, è bene fare una precisazione che forse non tutti sanno. Sono soltanto le zanzare femmine che pungono. Dopo l’accoppiamento, infatti, le femmine vanno a caccia di sangue con cui nutrirsi e grazie al quale fare scorta di sostanze nutritive per poter depositare le uova. Le zanzare sono insetti ematofagi. Anche se è una magra consolazione, dunque, le zanzare non pungono per difendersi ma per nutrirsi.

Con una sola puntura la zanzara immagazzina una quantità di sangue corrispondente a 1 volta/1 volta e mezza il suo peso corporeo!

In ogni caso, le zanzare sono attratte da vari fattori che approfondiremo qui di seguito.

Che tipo di sangue attira le zanzare

Uno dei fattori principali che attirano le zanzare su alcuni piuttosto che su altri, è il sangue. Da vari studi, è emerso che i gruppi sanguigni preferiti dalle zanzare sono, nell’ordine: il gruppo 0, quello B e il gruppo A.

I recettori delle zanzare sono molto potenti, e consentono loro di captare anche da lontano i segnali odorosi che derivano dai secretori che comunicano il proprio gruppo sanguigno.

Perché le zanzare pungono te: altri fattori che le attirano

Oltre al gruppo sanguigno, ci sono altri elementi che attirano le zanzare verso determinate prede.

  • Anidride carbonica prodotta dall’organismo ed emessa attraverso il respiro e la traspirazione. Nelle mascelle delle zanzare ci sono dei recettori che consentono loro di identificare l’anidride carbonica emessa da qualcuno anche a 50 metri di distanza.
  • Sudore, fortemente condizionato da fattori ormonali e anche molto da ciò che si mangia. In particolar modo, le zanzare sono attirate dal sudore di chi abitualmente consuma alcool (in special modo la birra), così come anche aglio e molti alimenti ricchi di vitamina C e di vitamine del gruppo B (soprattutto B1 e B6).
  • Acido lattico, ammoniaca e acido urico, tutte sostanze che espelliamo tramite il sudore. In pratica, dunque, chi suda maggiormente e chi pratica attività sportiva intensa, ha maggiori probabilità di essere punto.
  • Gravidanza: le donne in dolce attesa hanno una temperatura corporea più alta della media e, di conseguenza, tendono a sudare, e vengono così prese di mira dalle zanzare.
  • Batteri presenti sulla pelle, soprattutto le colonie che vivono nei pressi di piedi e caviglie (non a caso le parti del corpo più ambite dalle malefiche!).
  • Valori alti di colesterolo.
  • Ormoni: in particolare, il progesterone nelle donne e il testosterone per gli uomini.
  • Colori particolari: pare che le zanzare siano attirate da coloro che indossano i capi nei seguenti colori: nero, rosso, blu e grigio.

Cosa ti inietta la zanzara quando punge

Le zanzare prelevano il sangue dai capillari che stanno appena sotto la pelle. Ma prima di aspirare, iniettano la loro saliva che mantiene il sangue liquido e provoca il rilascio di istamina da parte del nostro organismo e così non avvertiamo dolore all’atto della morsicatura.

Cosa fa la zanzara dopo aver punto

Come abbiamo spiegato all’inizio, sono le zanzare femmine che pungono, perché traggono dal nostro sangue le adeguate sostanze nutritive per poter deporre uova fertili. Pertanto, dopo aver compiuto il misfatto, e mentre noi cominciamo a grattarci, le zanzare vanno alla ricerca di un luogo sicuro dove portare a termine il processo di maturazione delle uova che dura alcuni giorni.

Post correlati