Scopri le proprietà e le calorie del bergamotto: un’ottima scelta per una dieta equilibrata!

da | Gen 25, 2024 | alimentazione, vivere green | 0 commenti

Il bergamotto, un agrume dall’inconfondibile aroma, viene coltivato principalmente in Calabria e ha molte proprietà benefiche. Ricco di antiossidanti e vitamine, supporta il sistema cardiovascolare e ha un potere anche sull’umore e sulla gestione dello stress.

Scopriamo qualcosa in più sulle proprietà del bergamotto.

Scopri qualcosa in più della sua storia

Il bergamotto è un autentico gioiello calabrese di cui è diventato nel tempo uno dei prodotti più rappresentativi.

Originario di Reggio Calabria, il suo nome deriva dal turco beg armudi (ovvero pero del signore) e nasce forse dal connubio tra l’arancio amaro e il lime.

Proprio il clima mite dell’area mediterranea ha permesso che la produzione di questo agrume proliferasse così tanto: le prime testimonianze dell’olio essenziale di bergamotto si attestano già a partire dal Settecento. Una tradizione che va avanti da allora e che rende il bergamotto un tipico prodotto italiano, o meglio calabrese, visto che la produzione in questa regione copre il 90% della produzione globale, con esportazioni in tutto il mondo.

Le proprietà del bergamotto

Non solo un aroma unico: il bergamotto si rivela una fonte di proprietà nutrizionali che contribuiscono al benessere generale dell’organismo.

Il bergamotto contiene proteine, fibre, pectine e le vitamine A e C. Ma anche sali minerali come il potassio, il magnesio e il calcio. Nella buccia, l’olio essenziale è ricco di composti aromatici, come il limonene, linalolo, linalil acetato e bergapteno, che gli regalano il caratteristico profumo amato nell’industria profumiera e in cucina.

Il bergamotto è noto per la sua capacità di migliorare la salute del cuore. Grazie ai suoi composti bioattivi, contribuisce ad abbassare i trigliceridi e ridurre i livelli di colesterolo LDL, il colesterolo cattivo: queste proprietà sono associate principalmente all’olio essenziale di bergamotto presente appunto nella buccia.

Grazie agli antiossidanti aiuta inoltre a contrastare lo stress ossidativo nel corpo e protegge le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Inoltre, il bergamotto ha dimostrato potenziali effetti antinfiammatori, contribuendo a mantenere un sistema immunitario robusto.

L’olio di bergamotto, utilizzato principalmente in aromaterapia, ha anche proprietà antidepressive naturali, capaci di migliorare l’umore e ridurre lo stress e offre benefici per le vie respiratorie agendo come antibatterico.

Le calorie nel bergamotto

Se cerchi opzioni a basso contenuto calorico, il bergamotto è la scelta ideale: formato per l’80% da acqua, questo frutto contiene solo 43 calorie ogni 100 grammi.

Come puoi consumare il bergamotto

Ci sono molti modi per aggiungere il bergamotto nella tua routine quotidiana e non solo tramite l’aromaterapia e la cosmesi.

Famosa per i cocktail, l’essenza del bergamotto può essere utilizzata anche in the e bevande rinfrescanti oppure per aromatizzare torte e dolci; il frutto fresco può invece essere usato per marmellate o centrifughe.

Può essere anche impiegato per marinare il pesce o per aromatizzare crostacei e selvaggina.

La chiave per utilizzare al meglio questo agrume è sicuramente la moderazione, perché il sapore può risultare troppo pungente. Nelle prime sperimentazioni in cucina, quindi è consigliato impiegarne solo qualche goccia.

Il bergamotto è particolarmente adatto per le preparazioni dolci: la sua essenza (ed eventualmente anche la scorza) è perfetta per marmellate, crema pasticcera, torte e biscotti.

Tag: frutta | salute

Post correlati