Taurina: il potente aminoacido per una nutrizione naturale

da | Gen 26, 2024 | alimentazione, vivere green | 0 commenti

Nota più o meno a tutti perché presente nelle bevande energetiche pubblicizzate anche in tv, la taurina è un aminoacido condizionatamente essenziale.

Scopriamo di più sulla taurina, sui suoi effetti sull’organismo e come (e quanto) integrarla nell’alimentazione.

Che cos’è la taurina?

Per la prima volta è stata isolata nella bile del toro: ecco perché la taurina ha questo nome così evocativo. Si tratta di un amminoacido condizionatamente essenziale. Con questa denominazione si indicano quegli aminoacidi che in determinate condizioni o in caso di particolari situazioni fisiopatologiche non riescono a essere sintetizzati dal nostro organismo, completamente o in quantità sufficiente (oltre alla taurina, gli altri 4 sono: arginina, glicina, glutammina e prolina).

Nel nostro organismo, assume un ruolo cruciale: anziché essere utilizzata per la produzione di proteine, la taurina modula importanti processi cellulari. Visto che può essere prodotta solo in parte dal nostro corpo, il resto deve essere assunto attraverso la dieta.

A che cosa serve

Il suo ruolo principale è nella sintesi dei sali biliari, fondamentali per eliminare dal sangue il colesterolo nocivo e altre sostanze tossiche.

La taurina partecipa attivamente anche ad altri processi cellulari, come il metabolismo lipidico e la regolazione del metabolismo del glucosio. Ed è poi coinvolta nella modulazione del battito cardiaco e della pressione sanguigna.

La taurina ha acquisito notorietà per il suo presunto contributo al miglioramento delle prestazioni fisiche e mentali in situazioni stressanti, favorendo una sensazione di vigore ed energia e ritardando l’insorgenza della fatica.

Quali sono gli effetti della taurina

  • Supporto alla salute del cuore.

La taurina dimostra di avere effetti positivi sulla salute cardiaca, contribuendo a regolare la pressione sanguigna e a mantenere un battito cardiaco regolare. Questo la rende un alleato prezioso nella prevenzione di malattie cardiovascolari.

  • Regolazione del sistema nervoso.

La taurina è svolge un ruolo importante nella trasmissione degli impulsi nervosi: può influire positivamente sulla gestione dello stress e sull’equilibrio emotivo.

  • Aumento dell’energia.

La funzione più nota della taurina è proprio quella di contribuire al miglioramento delle prestazioni fisiche e mentali in situazioni stressanti, favorendo una sensazione di vigore ed energia e ritardando l’insorgenza della fatica.

Facilita il processo di produzione di energia nelle cellule e contribuisce a migliorare la resistenza fisica e mentale. Stimolando la produzione di bile e quindi migliorando l’assorbimento dei nutrienti, la taurina permette una maggiore efficienza metabolica. Un effetto positivo sulla produzione di energia particolarmente rilevante per coloro che cercano di affrontare giornate intense o impegnative.

Come assumerla attraverso l’alimentazione

Oltre alle bevande energetiche, che presentano concentrazioni più elevate di questo aminoacido, la taurina viene integrata attraverso l’alimentazione.

I cibi di origine animale come uova, carne, pesce, frutti di mare, latte e latticini sono ricchissimi di questo aminoacido che invece è quasi assente negli alimenti di origine vegetale (fatta eccezione per le alghe).

Bilanciare e variare la tua dieta è essenziale per garantire un apporto equilibrato di nutrienti: consulta un nutrizionista per personalizzare ulteriormente la tua dieta in base alle tue esigenze specifiche.

Dosaggio e controindicazioni

Non esistono particolari controindicazioni sul consumo di taurina, se assunta entro le dosi indicate. Nello specifico, occorre prestare particolare attenzione soprattutto quando si decide di assumere questo aminoacido attraverso bevande energetiche.

In questo caso, la dose raccomandata si attesta tra i 2 e gli 8 grammi al giorno, da assumere in un’unica somministrazione o in più dosi. Solitamente, le bevande energetiche contengono circa 1 grammo di taurina: se decidi di consumare questo tipo di integratori, presta attenzione alle etichette e alle dosi riportate.

Tag: dieta | salute

Post correlati

Cosa devi sapere sul ragno violino

Cosa devi sapere sul ragno violino

Il ragno violino, Loxosceles rufescens, è di piccole dimensioni e un aspetto apparentemente innocuo, ma può essere estremamente pericoloso. Ecco cosa sapere.