Tutto quello che devi sapere sulle noci del Brasile: benefici, proprietà e come includerle nella tua dieta

da | Feb 9, 2024 | alimentazione, vivere green | 0 commenti

Le noci brasiliane sono i frutti della pianta Bertholletia excelsa, nativa delle foreste pluviali dell’Amazzonia.

Con un guscio legnoso e non commestibile, sono classificate più come semi oleosi che frutta secca e presentano una vasta gamma di nutrienti essenziali che rendono questo alimento un’aggiunta interessante per diverse diete.

Ricche di selenio e omega-3

Le noci brasiliane derivano dal frutto legnoso chiamato castaña do Parà, piuttosto simile a una noce di cocco per la sua forma e consistenza.

La loro forma potrebbe trarre in inganno e far pensare che anche le noci del Brasile possano essere considerate frutta secca: in realtà, sì sono simili ad anacardi e mandorle, ma presentano caratteristiche più simili ai semi oleosi.

Questi semi sono particolarmente ricchi di selenio, proteine, vitamina E e acidi grassi polinsaturi, come gli omega-3.

Basti pensare che per un adulto per soddisfare il fabbisogno giornaliero di selenio basterebbero circa 30 g di noci brasiliane (circa 6), tanto è alta la concentrazione di questo nutriente (parliamo di 1917 mg per 100 grammi di prodotto). Questa alta concentrazione di selenio conferisce alle noci del Brasile proprietà antiossidanti, essenziali per contrastare i radicali liberi e ritardare il processo di invecchiamento. Questo potente antiossidante ha anche dimostrato effetti protettivi contro patologie immunitarie e il cancro, rivelando proprietà antitumorali e antivirali.

Anche la presenza di vitamine C ed E, insieme alle vitamine del gruppo B, influenza positivamente il funzionamento dei sistemi metabolico, scheletrico e circolatorio e fa bene a pelle e capelli. La vitamina C è presente in quantità di 0,7 mg per 100 g di prodotto, la vitamina E 5,73 mg per 100 g di prodotto, mentre la B6 0,10 mg per 100 g di prodotto.

Come altri semi oleosi, anche le noci del Brasile sono una fonte di grassi benefici, come i monoinsaturi e i polinsaturi omega-3 e omega-6 (acidi grassi saturi: 15,14g; acidi grassi monoinsaturi: 24,55g; acidi grassi polinsaturi 20,58g).

Questi grassi svolgono un ruolo cruciale nella protezione del cuore, nel rafforzamento delle arterie, nella riduzione delle infiammazioni e nella promozione del colesterolo buono.

La presenza di fibre inoltre contribuisce al senso di sazietà e favorisce la salute intestinale, rendendo le noci del Brasile un’opzione ideale per uno snack che apporta vitamine e minerali, mantenendo sotto controllo la fame prima dei pasti principali.

Ma le noci brasiliane sono adatte in una dieta ipocalorica?

Pur offrendo una vasta gamma di benefici nutrizionali, è lecito chiedersi se questo alimento possa essere considerato in una dieta ipocalorica.

Con 650 kcal per 100 grammi, di cui il 70% costituito da grassi, è consigliabile moderare le porzioni per evitare eccessi calorici. Tuttavia, il 20% è rappresentato da proteine e il restante 10% da carboidrati, il che le rende un alimento completo e nutriente.

È fondamentale integrarle in modo bilanciato nella dieta, consapevoli della loro elevata densità calorica e focalizzandosi sulla loro capacità di apportare nutrienti essenziali: per questo può essere utile rivolgersi a un nutrizionista per capire, in base alle proprie esigenze, il giusto quantitativo da consumare.

Come puoi integrare le noci brasiliane nella tua dieta?

Puoi includerle nella tua dieta quotidiana in modo piuttosto semplice. Le noci del Brasile possono essere aggiunte alle insalate o agli yogurt o nel porridge in sostituzione ad altra frutta secca.

Questo alimento è adatto anche a spuntini da mangiare tra un pasto e l’altro per aumentare la varietà di nutrienti che consumi ogni giorno.

E quindi, le noci del Brasile fanno bene?

Incorporare le noci del Brasile nella tua alimentazione quotidiana può portare numerosi benefici per la salute. Ricchi di antiossidanti e nutrienti essenziali, questi semi oleosi possono essere un alleato prezioso per il tuo benessere complessivo.

Inoltre le noci del Brasile sono versatili in cucina: prova nuove ricette e sperimenta anche con questo ingrediente!

Tag: dieta | salute

Post correlati

Cosa devi sapere sul ragno violino

Cosa devi sapere sul ragno violino

Il ragno violino, Loxosceles rufescens, è di piccole dimensioni e un aspetto apparentemente innocuo, ma può essere estremamente pericoloso. Ecco cosa sapere.