The Boring Phone, ossia telefoni NOIOSI: ecco come riscoprire la socialità

da | Mag 6, 2024 | news, tecnologia verde | 0 commenti

L’obiettivo è quello di promuovere più interazioni e connessioni con le persone intorno a noi e allontanarci dalla pessima abitudine dello scrolling: The Boring Phone nasce dalla partnership tra Human Mobile Devices (HMD) Global, Heineken e Bodega (un marchio di abbigliamento di Boston). Il progetto prevede una serie limitata di dumb phones, con pochissime capacità tecnologiche quindi, che richiamano il look dei cellulari degli anni Duemila e l’atmosfera dell’era pre-social.

The Boring Phone elimina tutte le distrazioni presenti negli smartphone moderni, come i social media e le varie app. Al loro posto, solo funzioni essenziali, come la chiamata e l’invio di messaggi di testo, al massimo il gioco Snake, per promuovere un’autentica connessione durante il tempo trascorso con gli amici. Dal design semplice e retrò, a conchiglia con una cassa trasparente, il dumb phone prevede una fotocamera da 0,3 megapixel, uno schermo QVGA da 2,8 pollici all’interno e un display esterno da 1,77 pollici, oltre a un’autonomia della batteria di 20 ore.

Le premesse alla base del progetto

In un’epoca in cui gli smartphone sono sempre più sofisticati, progettati per impegnare gli utenti a pieno, è diventato comune essere costantemente connessi. Tuttavia, questo ha reso difficile vivere momenti autentici di condivisione con coloro che ci circondano senza distrazioni.

«Heineken si è sempre schierata a favore della socialità, riconoscendo il valore delle connessioni genuine in una società permeata dalla tecnologia. Questo approccio è stato costantemente raccontato nelle scelte e nei trattamenti creativi. L’introduzione del Boring Phone non vuole spingere alla disconnessione dagli smartphone, ma sottolineare l’importanza di riconoscere una priorità alle interazioni autentiche. Sfruttando creativamente il ritrovato interesse per l’estetica degli Y2K come anche per lo stile pixelato, la campagna riporta in auge il fascino dei dumb phones. Fondendo nostalgia e innovazione per abbracciare le interazioni senza schermo, The Boring Phone invita ad immergersi in un viaggio per riscoprire il potere delle connessioni umane» commenta Bruno Bertelli, global ceo LePub e cco Publicis Worldwide.

Una società iperconnessa

Heineken ha sponsorizzato una ricerca che rivela che, nel Regno Unito e negli Stati Uniti, il 90% dei giovani della Generazione Z scrolla sui social media anche durante gli incontri con amici e familiari, e controlla il telefono in media sette volte durante una serata fuori. Questo comportamento è diffuso anche in Italia, dove il 92% dei giovani intervistati ammette di fare lo stesso.

Tra le varie distrazioni, emerge che molti giovani controllano i social media o leggono le email di lavoro mentre sono con altre persone. Tuttavia, in molti si rendono conto del problema e proprio i più giovani compiono uno sforzo in più per ridurre l’uso eccessivo del telefono durante gli incontri sociali.

Infatti, la Gen Z è pronta a fare un passo in avanti: se, oltreoceano, più di un terzo degli intervistati ammette di dare un’occhiata al telefono più del necessario durante gli incontri sociali, il 32% vorrebbe dimenticarsi del telefono durante una serata fuori. Ciò indica un cambiamento positivo: uno su cinque (22%) ha dichiarato di aver già iniziato a spegnere o lasciare a casa il telefono prima degli eventi sociali, mentre due su cinque (38%) considerano seriamente questa possibilità.

The Boring Phone: il lancio sul mercato

Con una produzione limitata di soli 5.000 esemplari, The Boring Phone non sarà in vendita al pubblico, ma verrà distribuito solo tramite donazioni e concorsi sui social media.

Dopo la sua presentazione in anteprima mondiale alla Milano Design Week, alcune unità in edizione limitata del “The Boring Phone” saranno diffuse in Italia per favorire più momenti offline e incoraggiare i giovani a riappropriarsi di momenti di qualità con amici e familiari. Il telefono sarà reso disponibile nel corso del 2024 in vari mercati attraverso iniziative di coinvolgimento dei consumatori e competizioni con premi dedicati. Per coloro che vorranno sperimentare The Boring Phone, a giugno sarà lanciata un’applicazione che trasformerà qualsiasi smartphone in un dispositivo dumb.

Foto: The Boring Phone, Heineken e Bodega

Post correlati