Dal 16 al 22 settembre, la nuova edizione della Settimana Europea della Mobilità

da | Set 13, 2023 | mobilità sostenibile, news | 0 commenti

Sta per iniziare una nuova edizione della Settimana Europea della Mobilità, campagna di sensibilizzazione promossa dalla Commissione Europea.

L’iniziativa, che si svolge in diverse città europee tra il 16 e il 22 settembre, ha l’obiettivo di promuovere un cambio nella gestione della mobilità, a favore di soluzioni alternative all’auto privata e sostenibili, come la mobilità attiva (spostamenti in bici o a piedi) o il trasporto pubblico. L’ultimo giorno della campagna è dedicato alla Giornata senza auto.

Le organizzazioni locali sono invitate a sfruttare questa settimana per mettere in atto misure innovative di pianificazione, favorire lo sviluppo di nuove infrastrutture e tecnologie, monitorare con attenzione la qualità dell’aria e acquisire preziosi feedback dalla comunità.

Anno dopo anno, la partecipazione di un numero sempre crescente di nazioni e città conferma la campagna come importante nodo per la mobilità urbana sostenibile. A evidenziarne questo aspetto, sicuramente, il vasto richiamo mediatico dell’evento, in Europa e non solo.

L’edizione 2023 della Settimana Europea della Mobilità

La Settimana Europea della Mobilità, per quest’anno, avrà come tema Risparmiare energia.

Il tema del risparmio energetico è fortemente correlato alla questione della mobilità. La guerra in Ucraina, infatti, ha reso sempre più urgente il tema dell’indipendenza energetica dell’Europa, a fronte di costi energetici sempre più alti che gravano su cittadini e imprese. Anche la gestione del trasporto, in queste circostanze, diventa un peso importante sui bilanci comunali. Ridurre queste spese ricorrendo a trasporti energeticamente efficienti contribuirà a sostenere una mobilità più accessibile e sostenibile.

Tanto l’indipendenza energetica quanto una gestione più consapevole e attenta dei trasporti si rendono strategie fondamentali per un futuro con un impatto climatico zero entro il 2050.

L’iniziativa europea, per quest’anno, si concentrerà sulle strategie per assicurare che le nostre abitudini di mobilità concorrano in modo significativo a questo sforzo collettivo.

Come aderire alla campagna sulla mobilità

Per partecipare all’iniziativa, città e Paesi europei devono rispettare questi criteri:

  • organizzare una settimana di attività;
  • attuare almeno una nuova misura a carattere permanente;
  • istituire una Giornata senz’auto.

I Comuni partecipanti possono aderire a uno, due o tre criteri, scegliendo, senza nessun vincolo, le modalità con cui applicarli. Prerogativa essenziale sarà rispettare il tema scelto per l’edizione 2023.

Per quanto riguarda il nostro Paese, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha aderito alla Settimana Europea della Mobilità, con il compito di coordinare e supportare le iniziative organizzate dai Comuni aderenti.

Parteciperanno all’iniziativa 67 città italiane, tra cui Bari, Bologna, Catania, Genova, Torino, Firenze, Milano, Roma e Venezia, con diverse iniziative sul territorio cittadino.

Post correlati