Anguria: scopri le proprietà e i benefici di questo frutto rinfrescante

da | Lug 9, 2024 | alimentazione, Speciale: Estate, vivere green | 0 commenti

Molto più di un semplice frutto estivo: l’anguria è una fonte preziosa di idratazione e sostanze nutrienti essenziali. Con il suo alto contenuto di acqua e le numerose vitamine e minerali, l’anguria è un frutto particolarmente gustoso, dissetante e offre anche diversi vantaggi per la salute.

Scopriamo perché.

Quando mangiare l’anguria

Quasi superfluo ricordarlo: l’anguria è tipicamente un frutto estivo, coltivato principalmente in climi caldi e temperati. Disponibile da giugno a settembre, quando la richiesta di frutta rinfrescante è più alta.

Proprietà e benefici dell’anguria

Composta principalmente da acqua, che rappresenta circa il 90% del suo peso, l’anguria è un frutto particolarmente idratante. È anche ricca di vitamine, come la vitamina C, essenziale per il sistema immunitario e la salute della pelle, e la vitamina A, importante per la vista.

Contiene anche minerali come il potassio e il magnesio. Il primo svolge un ruolo chiave nel mantenere l’equilibrio dei fluidi nel corpo e nel supportare la funzione muscolare e nervosa. Il secondo è necessario per la salute delle ossa e del cuore.

Questo frutto è anche ricco di antiossidanti. Il licopene è noto per le sue proprietà anti-infiammatorie e può contribuire a ridurre il rischio di alcune malattie croniche. La citrullina, invece, ha effetti benefici sulla circolazione sanguigna e sulla salute cardiovascolare.

Il consumo di anguria offre vari benefici per la salute. Come abbiamo detto, grazie al suo elevato contenuto di acqua, l’anguria è ideale per mantenere il corpo idratato, specialmente durante i mesi caldi. Le vitamine e gli antiossidanti presenti nell’anguria contribuiscono a mantenere la pelle sana e protetta dai danni dei radicali liberi. La vitamina C supporta il sistema immunitario, mentre la vitamina A aiuta la vista e previene problemi oculari legati all’invecchiamento.

Licopene e citrullina hanno un effetto diretto sulla salute del cuore, migliorando la circolazione sanguigna e riducendo il rischio di malattie cardiache. Inoltre, l’anguria contiene fibre che supportano una buona digestione e aiutano a prevenire la stitichezza.

Nella medicina tradizionale, l’anguria viene utilizzata per le sue proprietà idratanti e rinfrescanti. In alcune culture, il succo di anguria serve ad alleviare la sete e ridurre la febbre. La polpa e i semi sono impiegati in rimedi per favorire la digestione e migliorare la salute urinaria.

Benefici dell’anguria per la pelle e i capelli

L’anguria può apportare benefici significativi alla pelle e ai capelli grazie alla sua composizione nutrizionale.

La vitamina C contribuisce alla produzione di collagene, una proteina essenziale per mantenere la pelle elastica e i capelli forti, mentre la vitamina A aiuta a mantenere la pelle idratata e a prevenire la secchezza. Il contenuto di acqua dell’anguria favorisce l’idratazione della pelle, migliorandone l’aspetto e la salute generale. Gli antiossidanti, come il licopene, proteggono la pelle dai danni dei radicali liberi e possono ridurre i segni dell’invecchiamento.

Le vitamine e i minerali dell’anguria inoltre contribuiscono a nutrire il cuoio capelluto e a promuovere la crescita dei capelli. L’applicazione topica del succo di anguria può rinfrescare e lenire la pelle, oltre a offrire un effetto idratante immediato.

Dove si coltiva

Nel mondo, si coltiva nei Paesi come Stati Uniti (specialmente in California, Texas e Florida), Cina, Turchia, India e alcuni Paesi africani. In Italia, le regioni italiane dove si coltiva maggiormente l’anguria sono caratterizzate da climi caldi e soleggiati, ideali per la crescita di questo frutto:

  • la Sicilia è una delle principali regioni produttrici di anguria in Italia, grazie al suo clima caldo e alle lunghe ore di sole. In particolare, le zone dove si coltiva questo frutto sono la Piana di Catania e le zone costiere.
  • Anche la Puglia è una regione importante per la coltivazione dell’anguria. In particolare, le province di Foggia, Lecce e Taranto.
  • In Calabria, l’anguria è coltivata prevalentemente nelle zone pianeggianti e costiere, nelle province di Cosenza e Reggio Calabria.
  • Anche la Campania, in particolare la provincia di Caserta, è nota per le sue angurie di qualità superiore, grazie ai terreni fertili della regione.
  • Sebbene meno conosciuta rispetto alle regioni meridionali, la Lombardia, in particolare la provincia di Mantova, produce angurie di ottima qualità grazie ai terreni ricchi e al clima estivo favorevole.

Varietà di angurie

L’anguria si presenta in diverse varietà, ciascuna con caratteristiche specifiche.

Le più comuni sono le angurie con semi, ma esistono anche quelle senza semi, sviluppate attraverso tecniche di ibridazione, e contengono solo piccoli semi bianchi.

Le angurie mini, o baby, sono più piccole e adatte a porzioni individuali. Esistono anche angurie con polpa gialla, che hanno un sapore leggermente diverso e sono spesso utilizzate per aggiungere colore ai piatti.

In Italia, le varietà più comuni sono la Sugar Baby, con frutti piccoli e scuri, e la Crimson Sweet, con buccia verde chiaro e striature più scure.

Scelta e conservazione

Quando scegli l’anguria, cerca frutti con buccia lucida, priva di macchie e che suonino vuoti quando picchiettati.

Conservala intera a temperatura ambiente fino al momento del consumo. Poi, dopo averla tagliata, conserva gli avanzi in frigorifero in un contenitore ermetico per preservare freschezza e sapore. Mangiala entro pochi giorni per preservare qualità e gusto.

Come incorporare l’anguria nella tua dieta

Per sfruttare al meglio i benefici dell’anguria, ecco alcune idee pratiche per includerla nella tua alimentazione:

  • Consumo fresco. Tagliala a fette o a cubetti per uno spuntino leggero e rinfrescante.
  • Insalate. Aggiungi pezzi di anguria a insalate verdi oppure combinala con feta, menta fresca e un filo di olio d’oliva.
  • Frullati. Prepara frullati con questo frutto, menta e ghiaccio per una bevanda rinfrescante.
  • Gazpacho. Frullala con pomodori, cetrioli, peperoni e un po’ di aceto di vino.
  • Gelati e sorbetti. Utilizza l’anguria per preparare gelati o sorbetti fatti in casa senza aggiunta di zuccheri. Basterà frullarla e aggiungere un po’ di succo di lime.
  • L’anguria può anche essere grigliata: taglia fette spesse e cuocile sulla griglia per alcuni minuti per un contorno diverso dal solito.
  • Spremute e bevande. Spremi l’anguria per ottenere succo fresco da consumare da solo o da utilizzare come base per cocktail e bevande analcoliche. Per le bevande, frulla l’anguria e mescolala con succo di limone e menta per una limonata. Puoi anche creare un cocktail rinfrescante mescolando il succo con un alcolico come la vodka e un tocco di soda.

In conclusione

L’anguria non è solo un frutto gustoso da consumare durante l’estate, ma anche una scelta nutrizionalmente vantaggiosa per mantenere il corpo idratato e sano. Integra questo frutto nelle tue abitudini alimentari quotidiane per godere dei suoi molteplici benefici per la salute in modo semplice e gustoso.

Tag: frutta

Post correlati