Come proteggere i tuoi animali dal caldo estivo

da | Lug 1, 2024 | pets, Speciale: Estate, vivere green | 0 commenti

L’estate è ufficialmente arrivata, con il suo caldo intenso e l’afa opprimente. Per chi ha animali domestici, la sfida di mantenere i propri amici pelosi al fresco è sempre più difficile: ecco alcune strategie per evitare che il tuo cane o gatto soffra il caldo eccessivo. Scopriamole in questo articolo.

Cane o gatto: chi sente più caldo?

Entrambi soffrono il caldo per motivi simili. Cani e gatti disperdono calore tenendo la bocca aperta, ma spesso non è sufficiente con temperature elevate, soprattutto perché, ricordiamolo, hanno ghiandole sudoripare solo sui polpastrelli e non su tutto il corpo. Temperature superiori ai 30°C e alti tassi di umidità possono essere pericolosi per loro, aumentando il rischio di colpi di calore.

I cani brachicefali, come i Bulldog inglesi e francesi, sono particolarmente vulnerabili a causa della loro conformazione cranica e respiratoria. Secondo una classifica di Bloomberg Green, tra l’altro, non sarebbero gli unici cani a rischio. Oltre alle razze già citate, ci sono: Chow Chow, Dogue de Bordeaux, Greyhound, Cavalier King Charles Spaniel, Carlino, English Springer Spaniel, Golden Retriever, e Boxer.

Mantenere la casa fresca

La tua casa deve essere un rifugio fresco per il tuo animale domestico. Non è necessario accendere il condizionatore a 20°C: esistono tanti modi per raffreddare casa senza condizionatori (te ne parliamo qui).

Se lasci i tuoi animali soli a casa per molte ore, abbassa le tapparelle durante le ore più calde e lascia le finestre aperte per creare corrente. Anche un ventilatore può essere utile.

Evitare le passeggiate nelle ore più calde

A un certo punto dell’anno lo dicono tutti i giornali: “Non uscite nelle ore più calde e bevete molto”.

Ecco, tralasciando la questione idratazione di cui parleremo tra un po’, il consiglio abbastanza ovvio di non uscire a mezzogiorno in piena estate vale tanto per i bambini, per gli anziani e per le persone che soffrono di pressione bassa, quanto per il vostro cane. Oltre al rischio di esporre il vostro cane a un inutile affaticamento e a un potenziale colpo di calore, rischierete che l’asfalto bollente bruci i cuscinetti sulle zampe.

Evitate anche spiagge o escursioni sotto il sole e, consiglio ovvio ma non troppo, non lasciatelo in auto, anche se si tratta di pochi minuti e se lasciate i finestrini aperti. Le temperature estive possono rendere l’abitacolo della macchina bollente, una trappola infernale per il vostro cane.

Bere molto

Eccoci con il secondo consiglio tanto ovvio quanto fondamentale: assicuratevi che il vostro animale domestico abbia accesso ad acqua sempre fresca.

I gatti, in particolare, bevono poco, e questo è un problema già in condizioni climatiche ordinarie, figuriamoci con 40°C. Una fontanella con ricircolo può invogliarli a bere di più. In commercio ce ne sono molte e con la giusta manutenzione (oltre alla pulizia frequente, anche il cambio dei filtri ogni mese) possono durare davvero tanti anni.

Per i cani, potete preparare frutta e verdura congelata da sgranocchiare: un modo divertente per idratarli e rinfrescarli.

Tappetini refrigeranti

Un modo per rinfrescare facilmente i vostri animali è provare a usare dei tappetini refrigeranti.

In commercio se ne trovano diversi con varie fasce di prezzo, ma non tutti li amano. Per evitare di fare un acquisto inutile, provate prima con questo consiglio a costo zero: mettete in congelatore per qualche ora un asciugamano (l’accortezza è inserirlo in una bustina per evitare che disperda i pelucchi nei cassetti del congelatore). Poi stendetelo sul pavimento in modo che il vostro cane o gatto possa sdraiarsi sopra e rinfrescarsi.

Rinfrescare il manto

Anche i cani più pelosi non andrebbero tosati eccessivamente tanto in inverno quanto in estate. Il pelo consente loro di autoregolare la propria temperatura e proteggerli dal caldo e dai raggi solari.

Più utile passare un panno umido sul muso, sul collo e sul pelo del vostro cane. Il consiglio vale anche per il gatto.

Attenzione ai segnali

Presta attenzione a segni di affaticamento o disagio del vostro animale domestico. Irrequietezza e aumento della frequenza cardiaca e respiratoria possono essere segnali di un colpo di calore.

Se ti accorgi che il tuo cane non sta bene, contatta immediatamente la clinica veterinaria più vicina: questa è un’emergenza che richiede un trattamento medico immediato per evitare danni permanenti o la morte dell’animale. Durante il viaggio, il personale veterinario potrebbe fornire indicazioni su come iniziare a raffreddare il cane, ma è fondamentale non abbassare la temperatura corporea in modo troppo rapido, ad esempio utilizzando ghiaccio o immergendolo in acqua fredda. Inoltre, non bisogna cospargere l’animale di alcool (andrebbe a peggiorare la circolazione), né far bere grandi quantità di acqua fredda, specialmente se l’animale ha già sintomi come vomito o diarrea.

Conclusioni

L’estate può essere impegnativa per i nostri amici a quattro zampe, ma con le giuste precauzioni possiamo tenerli freschi e al sicuro. Assicuriamoci di mantenere la casa fresca, evitare le passeggiate nelle ore più calde e fornire acqua fresca continuamente.

Tag: estate

Post correlati