Come puoi riciclare la crema solare avanzata

da | Set 13, 2023 | cosmesi, riciclo creativo, Speciale: Zero Waste Life, vivere green | 0 commenti

L’estate volge al termine: è tempo di mettere via costumi e teli mare e capire cosa fare della crema solare avanzata.

La storia è sempre la stessa: compriamo una crema solare nuova a inizio stagione, la utilizziamo il più possibile durante le giornate al mare, in piscina o in montagna, la condividiamo con amici e parenti che l’hanno dimenticata a casa, ma a settembre ci ritroviamo quasi sempre col flacone ancora mezzo pieno.

Fedele compagna contro scottature e altri problemi della pelle durante i caldi mesi estivi, la crema solare diventa un ospite indesiderato negli armadietti dei nostri bagni da settembre fino a giugno dell’anno dopo.

Buttarla via è sicuramente un peccato, ma come possiamo utilizzarla? Vediamo insieme in questo articolo come evitare sprechi e cosa fare con la crema solare avanzata.

Le creme solari scadono?

Prima di conoscere gli usi alternativi della crema solare avanzata, precisiamo che sì, le creme solari (così come tutti i prodotti beauty) hanno una scadenza. E visto che non fa assolutamente bene alla nostra pelle utilizzare la crema solare avanzata dall’anno precedente, occorre capire perché questo prodotto ha una scadenza e dove poterla verificare.

Le sostanze attive che proteggono la nostra pelle dal sole si deteriorano con il tempo e se esposte a particolari condizioni durante la conservazione. La data di scadenza dei solari tiene in considerazione l’intera lista degli ingredienti.

Una crema solare chiusa e ben conservata può durare fino a tre anni, ma il conto della sua età parte dalla data di produzione, che può essere anche di diversi mesi antecedente a quella di acquisto. Diventa quindi fondamentale verificare sul retro della confezione oppure sul tappo mese e anno di scadenza riportati.

Una volta aperto, il solare andrà utilizzato entro 6 o 12 mesi: è la confezione stessa a dircelo, tramite il simbolo di un barattolo con il coperchio aperto, che indica la dicitura 6M o 12M.

Si può verificare la scadenza della crema solare anche in altri modi: osservando la consistenza, più grumosa o acquosa del necessario, oppure il colore o l’odore.

Come conservare al meglio la crema solare

Per preservare fino alla data di scadenza la nostra crema solare, è necessario adottare alcuni accorgimenti evitando così che gli ingredienti si deteriorino a causa di cattive condizioni di conservazione.

Assicuriamoci quindi che la crema sia conservata in un luogo buio, senza contatto diretto del sole, e al fresco, lontano da fonti di calore. Anche l’umidità può creare problemi, separando le componenti all’interno della crema oppure anche creando delle muffe.

Perché non dovremmo utilizzare la crema solare avanzata dall’anno scorso

La crema solare che abbiamo utilizzato l’anno scorso potrebbe essere già scaduta e non dovremmo quindi utilizzarla mentre ci esponiamo al sole.

Le conseguenze possono essere diverse: ci si può scottare oppure si possono sviluppare eruzioni cutanee. Sul lungo periodo, se rimane l’abitudine di utilizzare creme vecchie, possono insorgere tumori o, semplicemente, portare la pelle a invecchiare più velocemente.

Visto che superate le tempistiche di cui abbiamo parlato prima, la protezione solare inizia a perdere efficacia e non essere più adatta a proteggerci dai raggi UV, applicare una crema solare scaduta equivale a non applicarla per niente.

Riciclare la crema solare avanzata: cosa puoi fare

Se a fine stagione abbiamo della crema solare avanzata, il primo consiglio è quello di continuare a utilizzarla fino a terminarla o comunque fino a scadenza. Le creme solari dovrebbero essere utilizzate tutto l’anno, non solo l’estate, per proteggere il nostro viso e tutte le parti del corpo esposte al sole.

Una volta scaduta – quindi non più adatta a proteggerci correttamente durante la prossima stagione – la crema solare avanzata potrà essere utilizzata in diversi modi riducendo così gli sprechi.

Usiamola come crema idratante

Il primo e più scontato modo per riciclare la crema solare avanzata è utilizzarla per viso e corpo come crema idratante.

Avendo una texture tendenzialmente molto ricca, possiamo utilizzarla per le parti del corpo che di solito sono più secche o screpolate, come gomiti o talloni.

Come struccante

Gli oli solari grazie alla loro formulazione più oleosa rendono più facile e veloce la rimozione del trucco.

Prestiamo attenzione agli occhi e rimuoviamo i residui di olio dopo esserci struccati.

Come scrub

La crema solare avanzata potrebbe essere la base anche di uno scrub esfoliante per gambe e piedi: ad essa andrà aggiunto zucchero o sale grosso e olio di cocco per una formulazione quasi naturale.

Dopo aver massaggiato con movimenti circolari gambe, piedi e talloni, risciacquiamo bene.

Come impacco per capelli

E perché non utilizzarla per un impacco per i capelli fai da te? Online si trovano moltissime ricette per impacchi e maschere per capelli da applicare prima dello shampoo per i rendere la chioma morbida e lucente, soprattutto dopo l’estate.

Per pulire accessori in pelle

Anche la crema solare, come il latte detergente, è un’ottima alleata per la pulizia di borse, scarpe, cinture in pelle. Una volta applicata una piccola quantità su un dischetto di cotone, strofiniamo con delicatezza per pulire questi oggetti.

Per lucidare il metallo

Sempre applicando una piccola quantità su un dischetto di cotone, si può usare la crema solare per pulire il metallo fino a ripristinarne la lucentezza.

Per eliminare l’inchiostro

La crema solare avanzata è efficace anche per eliminare l’inchiostro di penne e pennarelli dalle mani: ne basta una piccola quantità da massaggiare sulla zona da pulire. In pochi secondi il gioco è fatto.

Smaltire correttamente la crema solare avanzata

Infine se la crema è già scaduta e non la si vuole riciclare con utilizzi alternativi, occorre smaltirla nel modo corretto.

Assolutamente sbagliato gettarla nel wc o nel lavandino, prima di riciclare il flacone. Occorre infatti svuotare il contenuto in un sacchetto, che andrà poi conferito nell’indifferenziato, e riciclare la confezione in base alle indicazioni presenti sulla stessa. Il flacone andrà gettato poi nella plastica, nell’alluminio o nella carta.

Conclusioni

In conclusione, è importante essere consapevoli della scadenza delle creme solari e dell’importanza di utilizzarle in modo responsabile. Evitare l’uso di creme scadute è cruciale per proteggere la pelle e prevenire danni.

Quando è possibile, cerchiamo di utilizzare la crema fino alla data di scadenza e, una volta superata, troviamo modi creativi per riciclarla, usandola come idratante, struccante o scrub.

Ricordiamo infine di smaltire correttamente le creme scadute seguendo le normative locali per il riciclo dei prodotti. In questo modo, ridurremo gli sprechi, mantenendo la pelle sana e protetta durante tutto l’anno.

Post correlati