3 deliziose ricette con le taccole: scopri come cucinarle in modo semplice e gustoso

da | Lug 8, 2024 | alimentazione, Speciale: Estate, vivere green | 0 commenti

Le taccole, o piattoni, sono un ingrediente versatile, ricco di nutrienti e dal sapore delicato. Considerate a metà tra un legume e un ortaggio per le loro proprietà nutrizionali e il loro utilizzo in cucina, le taccole sono una fonte di proteine vegetali, fibre, vitamine A, C e K, oltre a contenere minerali come ferro, potassio e magnesio. Sono povere di calorie e carboidrati, il che le rende adatte a diverse diete.

Con una consistenza croccante e il sapore delicato le taccole sono adattabili a varie ricette, dai contorni alle insalate, fino a piatti più elaborati come pasta e risotti.

In questo articolo, troverai tre ricette semplici da preparare, perfette per ogni occasione per dare risalto a questo ingrediente.

Come cuocere le taccole per le tue ricette

Prima di tutto, capiamo come cuocerle. Le taccole si possono preparare in vari modi, a seconda delle ricette e del gusto personale.

Per iniziare, è importante lavare bene le taccole sotto acqua corrente per rimuovere eventuali impurità. Dopo il lavaggio, eliminare le estremità delle taccole con un coltello affilato.

Il metodo più comune per cucinarle è senza dubbio la cottura in acqua bollente: dopo aver portato a ebollizione una pentola d’acqua salata, basta immergere le taccole e cuocerle per 5-7 minuti, finché diventano tenere ma ancora croccanti. Scolarle e passarle immediatamente sotto acqua fredda per fermare la cottura e mantenere il colore verde.

Un altro metodo è la cottura al vapore, che preserva i nutrienti. In questo caso, occorre sistemare le taccole in un cestello per la cottura a vapore sopra acqua bollente, coprire e cuocere per 5-7 minuti.

Oppure, infine, si possono anche saltare in padella con un po’ di olio extravergine d’oliva per 5-7 minuti, mescolando di tanto in tanto.

3 ricette con le taccole

Insalata di taccole

Partiamo con una preparazione semplice e leggera, perfetta per una cena estiva leggera oppure come contorno. Per quattro persone, ti serviranno:

  • 400 g di taccole
  • 200 g di pomodorini
  • 100 g di feta
  • 50 g di olive nere
  • 1 cipolla rossa
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Succo di mezzo limone

Pulisci le taccole, eliminando le estremità e tagliandole a pezzi di circa 3 cm, poi cuocile in abbondante acqua salata per 5-7 minuti, finché saranno tenere ma ancora croccanti. Scola freddandole in acqua per mantenere il colore verde vivo.

Taglia i pomodorini a metà, sbriciola la feta e affetta sottilmente la cipolla rossa, poi unisci tutti gli ingredienti in una ciotola capiente, aggiungendo le olive nere. Condisci con olio extravergine d’oliva, sale, pepe e il succo di limone. Mescola bene e servi.

Pasta con taccole e pancetta

Per quattro persone, ti serviranno:

  • 400 g di pasta (penne o rigatoni)
  • 200 g di taccole
  • 100 g di pancetta
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe q.b.

Prepara le taccole: dopo averle pulite e tagliate a pezzetti, cuocile in acqua salata per 5 minuti.

In una padella, scalda l’olio extravergine d’oliva e rosola la cipolla tritata finemente. Aggiungi la pancetta a cubetti e falla dorare. Unisci le taccole e cuoci per altri 5 minuti, aggiustando di sale e pepe.

Nel frattempo, cuoci la pasta in abbondante acqua salata.

A fine cottura, scola la pasta al dente e uniscila al condimento di taccole e pancetta. Mescola bene, aggiungi il parmigiano grattugiato e servi caldo. La dolcezza delle taccole e il gusto affumicato della pancetta rendono questa pasta irresistibile.

Risotto alle taccole e gamberetti

Per quattro persone, ti serviranno:

  • 320 g di riso Carnaroli
  • 200 g di taccole
  • 200 g di gamberetti sgusciati
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 cipolla
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 30 g di burro
  • Prezzemolo fresco q.b.
  • Sale e pepe q.b.

Pulisci le taccole e tagliale a pezzi di circa 2 cm.

In una pentola, scalda l’olio extravergine d’oliva e fai soffriggere la cipolla tritata finemente, poi aggiungi il riso da tostare per 2-3 minuti, poi sfuma con il vino bianco.

Unisci le taccole e inizia a versare il brodo vegetale caldo, un mestolo alla volta, girando continuamente. A metà cottura, aggiungi i gamberetti e continua a mescolare.

Quando il riso sarà al dente e cremoso, togli dal fuoco e manteca con il burro. Aggiusta di sale e pepe, e completa con prezzemolo fresco tritato. Servi subito.

La combinazione delle taccole con i gamberetti crea un risotto delicato e saporito, perfetto per una cena estiva.

Tag: ricette

Post correlati