Cinque itinerari in bici da fare in Italia

da | Ago 11, 2023 | estate, turismo sostenibile, viaggiare green | 0 commenti

Come poter vivere la bellezza del territorio italiano stando a contatto con la natura? Salire in sella a una bici è sicuramente uno dei migliori modi per scoprire luoghi incantevoli del nostro Paese.

La bicicletta è inevitabilmente un’alternativa ai classici mezzi di trasporto e consente di viaggiare in libertà e a contatto con la natura.

In questo articolo parliamo di cinque itinerari da fare in bici in Italia, pensati per poter coniugare l’esplorazione dei paesaggi di alcune regioni italiane con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 causate dai trasporti. Non a caso, l’Italia è ricca di percorsi suggestivi da scoprire in bicicletta lungo percorsi alternativi alle grandi arterie viarie. Itinerari che permettono di vivere un intreccio uomo/natura, passando da piccoli e antichi borghi a picco sul mare alle terre alte.

Ecco allora cinque itinerari che puoi percorrere in bici in Italia: scoprili subito!

Trentino-Alto Adige – Ciclabile della Valle dei laghi

Il Trentino-Alto Agide è una delle mete perfette per coloro che vogliono vivere una vacanza lontani dal caos delle grandi città.

Partendo da Torbole, il percorso della ciclabile Valle dei Laghi arriva a Sarche. La pista ciclabile della Valle dei Laghi, oltre a offrire l’opportunità di scoprire le bellezze del lago permette di ammirare bellezze culturali e ammirare i paesi circostanti.

Lunga 15 km, la pista ciclabile si divide in due parti: la prima, che va da Torbole a Dro misura 11 km, mentre la seconda che va da Pietramurata a Sarche è di 4 chilometri. Il percorso, che corre lungo l’argine destro del fiume Sarca, è ben segnalato e il terreno asfaltato consente di percorrerlo senza problemi.

Via Francigena nel Sud

Quale modo migliore per scoprire le bellezze del Paese percorrendo il tragitto che va dal Lazio alla Puglia in sella a una bici? Il percorso da Roma a Leuca è un itinerario che parte dall’entroterra e raggiunge il mare passando per città d’arte e borghi.

La Via Francigena nel Sud, da Roma a Santa Maria di Leuca, è lunga 929 chilometri.

Tra gli itinerari da percorrere in bici in Italia, quello della Via Francigena del Sud è unico, visto che attraversa Lazio, Campania, Basilicata e Puglia e permette di esplorare bellezze uniche lungo l’intero tracciato, passando dallo splendore del Parco dell’Appia Antica all’orizzonte del mare di Leuca, attraverso i suggestivi scenari dell’Appennino campano.

Toscana – Anello della Val di Merse

Una delle caratteristiche del territorio del nostro Paese è che i suoi chilometri di costa possono essere esplorati percorrendo i numerosi percorsi pensati per gli appassionati di bici e cicloturismo.

Se oltre alla bici si adora scoprire posti ricchi di borghi e castelli immersi nella natura, l’Anello della Val di Merse permette di ammirare i resti dell’abbazia di San Galgano.

L’itinerario ha una distanza di 173 km con 3100 metri di dislivello con quattro settori di sterrato per un totale di 12 km.

Sardegna – Isola di La Maddalena e di Caprera

Mare e bicicletta possono diventare un connubio perfetto. Ancora di più se l’itinerario che percorri è quello delle isole di La Maddalena e di Caprera.

Nel Parco nazionale dell’arcipelago di La Maddalena, a nord della Sardegna, spiagge incantevoli e ricche di pinete sono l’attrazione di moltissimi turisti che alle classiche vacanze preferiscono il cicloturismo.

Partendo dal porto turistico di Palau si arriva nell’isola di La Maddalena da dove è possibile intraprendere un itinerario ad anello che si caratterizza per la presenza di piacevoli salite immerse nella natura. Una volta sbarcati è possibile proseguire con una gradevole pedalata dato che non sono presenti particolari dislivelli che aumentano la difficoltà del percorso.

Parliamo di un tour cicloturistico perfetto per coloro che adorano osservare la bellezza naturalistica dei percorsi, i colori e la loro storia.

Trentino-Alto Adige – Ciclabile delle Dolomiti

La Ciclabile delle Dolomiti si snoda lungo le province di Bolzano e Belluno attraverso 57 chilometri percorribili in 4 ore circa e colleganti Calalzo di Cadore con Dobbiaco.

Il percorso, del tutto particolare, costeggia per gran parte del tragitto la vecchia ferrovia tra Calalzo, Cortina e Dobbiaco e l’antica strada regia nel tratto fra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo.

Le Dolomiti sono il luogo ideale dove trovare sentieri unici e indimenticabili per emozionanti viaggi in bicicletta e per avventurose discese in downhill.

Coloro che cercano una vacanza sostenibile possono scegliere un modo semplice e green per percorrere itinerari alla portata anche di chi è meno allenato. Il Trentino-Alto Adige offre, infatti, una varietà di itinerari in bici adatti a tutti, dai più impegnativi ai più facili a seconda della lunghezza, della pendenza e della difficoltà.

È difficile trovare un’altra regione delle Alpi in grado di offrire infrastrutture per tutti gli appassionati di mountain bike. Parliamo, dunque, di un luogo perfetto anche per coloro che non vogliono seguire un semplice percorso ma provare l’adrenalina dei downhill altoatesini.

Chi vuole vivere un’esperienza unica in Val Gardena può scegliere il percorso Freeride Ciampinoi a oltre 2.000 metri di altitudine.

La partenza è prevista dalla stazione a monte dell‘impianto Selva-Ciampinoi a 2254m. A caratterizzare i primi 550 metri, una strada sterrata che arriva fino alla seggiovia dove si trova il punto di partenza dell’emozionante tracciato freeride.

Naturalmente quest’ultima tipologia di percorso è riservata solamente a turisti esperti, preparati e adeguatamente attrezzati:

  • Partenza percorso: 2.160 M
  • Fine percorso: 1.592 M
  • Lunghezza percorso: 3.130 M

Post correlati

Idrokinesiterapia: la terapia naturale per il benessere del corpo

Idrokinesiterapia: la terapia naturale per il benessere del corpo

L’idrokinesiterapia è una forma di fisioterapia che utilizza l’acqua come mezzo per eseguire esercizi e movimenti. È particolarmente adatta per coloro che cercano di recuperare da lesioni, interventi chirurgici o condizioni croniche che limitano il movimento.