Viaggi per coraggiosi: i 9 luoghi più pericolosi al mondo

da | Ago 21, 2023 | estate, turismo sostenibile, viaggiare green | 0 commenti

Leggenda vuole che i cartografi dell’antica Roma, per indicare le zone inesplorate ai limiti del loro mondo, usassero espressioni come «hic sunt leones» (ovvero «qui ci sono i leoni») o ancora peggio come «hic sunt dracones» («qui ci sono i draghi»). Come a dire: andare lì è troppo pericoloso, e per questo nessuno di noi sa disegnare una mappa di quei luoghi.

Ecco, al giorno d’oggi possiamo contare su mappe assolutamente complete, e non esiste area – nemmeno la più perigliosa – totalmente sconosciuta. Di certo però esistono ancora oggi tanti posti che, per le loro caratteristiche, possono essere definiti tutto fuorché sicuri per l’uomo.

Oggi vogliamo ipotizzare una lista dei luoghi più pericolosi al mondo, quelli in cui il livello di rischio per la propria salute è talmente alto da rendere un viaggio effettivamente temibile. Alcune sono mete assolutamente da evitare e per l’appunto evitate, altre vengono invece messe in cima alla lista dei luoghi da visitare dai più audaci (oppure, secondo altri, dai più imprudenti).

Ecco in ogni caso una lista dei 9 luoghi più pericolosi al mondo.

I 9 luoghi più pericolosi al mondo

Snake Island, Brasile

Dall’alto, o in foto, sembra un vero paradiso tropicale.

Peccato che su questa isola a largo di San Paolo vivano circa 4 mila serpenti velenosi, circa uno per ogni metro quadrato. Non stupisce che l’isola vanti un solo abitante umano, ovvero il guardiano del faro.

Una curiosità: il vero nome dell’isola è Ilha de Queimada Grande.

Deserto Danakil, Etiopia

Un deserto punteggiato da piscine geotermali con acque caldissime, iper salate e acide, che emanano continuamente gas tossici. Il tutto alimentato da un vulcano sotterraneo.

Nel deserto di Danakil, secondo uno studio recente, non abiterebbero nemmeno microrganismi. Un vero inferno in Terra, a dimostrare che non sempre basta l’acqua per avere della vita.

Madidi National Park, Bolivia

Un paradiso amazzonico, ricchissimo di biodiversità. Peccato che, senza una guida esperta, ogni passo potrebbe essere letale. Qui praticamente tutto – piante, insetti o animali – è velenoso, non di rado letale.

Mount Washington, USA

Il nome non è per nulla temibile. Peccato che il Monte Washington vanti il record di zona con i venti più veloci al mondo, raggiungendo qui le 203 miglia orarie. E queste brezze si scontrano spesso con temperature bassissime, intorno ai -40°C.

Per questo si parla della più pericolosa piccola montagna al mondo (essendo alta solamente 1917 metri).

Lake Natron, Tanzania

Un lago tinto di rosso, in cui nessuno vorrebbe mettere piede. Nelle sue acque ci sono infatti degli speciali cianobatteri, estremamente corrosivi.

L’unico animale che riesce a vivere qui è il fenicottero minore, le cui zampe sono ricoperte da una sostanza particolare che le protegge dalle irritazioni causate dall’acqua.

Atollo di Bikini, Isole Marshall

Qui il paesaggio è fantastico e si potrebbe parlare anche questa volta di un paradiso in mezzo all’oceano. Non fosse che questo atollo è stato usato per tanti test nucleari targati USA, rendendo l’isola ancora oggi estremamente contaminata – a distanza di oltre 60 anni dall’ultimo test.

Oymyakon, Siberia

Ecco un altro posto che entra di diritto nella lista dei luoghi più pericolosi al mondo.

Oymyakon è indicato come il luogo abitato più freddo al mondo. I suoi 500 abitanti d’inverno sopportano temperature che si abbassano fino a – 60°C (il record negativo è di -67°C). Il pesce venduto al mercato in piazza, assolutamente fresco, è in ogni caso già congelato!

Death Valley National Park, Stati Uniti d’America

Se affrontata in auto, la Death Valley non è assolutamente pericolosa.

A patto di seguire i percorsi prestabiliti e di portare con sé, per un giorno, almeno 3-4 litri di acqua a testa: qui le temperature sorpassano spesso i 50°C, con il record di 56,6°C. Ogni escursionista è fortemente scoraggiato a intraprendere camminate d’estate dopo le 10 di mattina.

Annapurna, Nepal

In questa lista dei luoghi più pericolosi al mondo non poteva essere estromessa l’Annapurna, indicata come la montagna più pericolosa al mondo. La decima vetta al mondo per altitudine (8.091 metri) ha infatti detenuto per molti anni il fatality rate del 32%. Solamente 365 persone hanno raggiunto la sua cima, 72 sono morte nel tentativo di farcela.

Questi sono, a nostro avviso, i 9 luoghi più pericolosi al mondo. E tu, quale altro luogo avresti inserito in questa lista?

Post correlati

Idrokinesiterapia: la terapia naturale per il benessere del corpo

Idrokinesiterapia: la terapia naturale per il benessere del corpo

L’idrokinesiterapia è una forma di fisioterapia che utilizza l’acqua come mezzo per eseguire esercizi e movimenti. È particolarmente adatta per coloro che cercano di recuperare da lesioni, interventi chirurgici o condizioni croniche che limitano il movimento.